....E DOPO LO ZILIOLI AVANTI COL RIFUGIO SIBILLA

 Grazie al sostegno essenziale di Fondazione Carisap, Avis Provinciale e SAT alla ricostruzione del bivacco Zilioli sul monte Vettore, la nostra sezione ha aperto la breccia al recupero di altre strutture, che tornano a servizio del territorio e delle comunità del nostro Appennino. Ricostruire l'esistente per restituire sicurezza, accoglienza e sostegno economico. Grazie, Fondazione Carisap.

Vai all'articolo

IL VOSTRO BOLLINO, IL NOSTRO SOSTEGNO

Cari Soci e amici, malgrado lo stop imposto dall'emergenza sanitaria alle attività sociali in ambiente, vi invitiamo a iscrivervi e a rinnovare la vostra tessera a sostegno della sezione, impegnata nella restituzione del nuovo rifugio Zilioli alla collettività: la vostra fiducia è per noi un importante supporto materiale e morale. Potete rinnovare la tessera anche online, oppure tramite bonifico bancario nei modi indicati sul nostro sito caiascoli.it. Per le iscrizioni, la sede è aperta il venerdì dalle h18:30 alle 20:00, oppure potete telefonare al numero 073645158 nello stesso orario. Con l’iscrizione avrete l’assicurazione per le attività sociali previste dal programma e la possibilità di una polizza infortuni per attività personale a un prezzo molto conveniente, l’abbonamento al mensile Montagne360, scontistica convenzionata, la nostra newsletter settimanale... E quest’anno un regalo di Natale speciale: il calendario Zilioli60 !

Vi aspettiamo, per ripartire presto insieme.

APERTURE NATALIZIE SEGRETERIA

In occasione delle Festività la segreteria resterà aperta nei giorni di mercoledì 23 dicembre 2020 e mercoledì 30 dicembre 2020 dalle ore 18.30 alle ore 20. Si rammenta che i soci titolati devono rinnovare il bollino entro il 31-12-2020. 

 

Il CAI centrale ha deliberato di lasciare le quote del tesseramento invariate.  La quota integrativa (facoltativa) per aumentare il massimale passa da €3,40 a €4,60 e la polizza per attività individuale del Socio passa da €90 a €122.

La sede è aperta il venerdì dalle h18:30 lle h20. Si entra uno per volta, con mascherina indossata correttamente, igienizzazione delle mani all'ingresso e osservando la distanza di almeno un metro (meglio due).
Oppure, potete rinnovare la tessera nei modi seguenti:

A) RINNOVO ONLINE (non è possibile modificare il massimale integrativo, la sezione di appartenenza e la categoria di tesseramento)
1. Accedere alla piattaforma online MyCai: https://soci.cai.it/
2. Registrarsi al portale con il proprio codice fiscale.
3. Autenticarsi e procedere al pagamento, tramite PayPal o carta di credito.
Al termine, riceverete una mail di conferma del rinnovo e successivamente il bollino a mezzo posta ordinaria.
La guida per il Rinnovo Online è al link:http://www.caiascoli.it/attachments/article/0/Guida%20Rinnovo%20On%20Line.pdf
Per chiarimenti, potete anche contattare il nostro Socio Lucio al 348 887 4251.

B) RINNOVO TRAMITE BONIFICO
Per coloro che non possono utilizzare il Rinnovo Online, abbiamo previsto la possibilità di provvedere tramite bonifico, nel seguente modo:
1. contattare la nostra segreteria tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure telefonando a Giancarla al 3490898018, per accertare l’importo esatto del versamento.
2. Effettuare il versamento sul c/c intestato a Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno presso UBI Banca Filiale di Ascoli Piceno della Sezione al seguente IBAN: IT13T0311113501000000011453, causale: rinnovo bollino 2021.
Alla ricezione del pagamento i bollini saranno inviati tramite posta ordinaria.

RINNOVACI IL TUO SOSTEGNO CON IL BOLLINO 2021!

Cari Soci, malgrado la stasi imposta alle attività sociali in ambiente dall'emergenza sanitaria, vi invitiamo a rinnovare la tessera (oppure a farla, se non l'avete), a sostegno della sezione, impegnata da tempo nella restituzione del nuovo rifugio Zilioli alla collettività: la vostra rinnovata fiducia è per noi un importante sostegno materiale e morale.
Il CAI centrale ha deliberato di lasciare le quote del tesseramento invariate.  La quota integrativa (facoltativa) per aumentare il massimale passa da €3,40 a €4,60 e la polizza per attività individuale del Socio passa da €90 a €122.
La sede è aperta il venerdì dalle h18:30 lle h20. Si entra uno per volta, con mascherina indossata correttamente, igienizzazione delle mani all'ingresso e osservando la distanza di almeno un metro (meglio due).
Oppure, potete rinnovare la tessera nei modi seguenti:

A) RINNOVO ONLINE (non è possibile modificare il massimale integrativo, la sezione di appartenenza e la categoria di tesseramento)
1. Accedere alla piattaforma online MyCai: https://soci.cai.it/
2. Registrarsi al portale con il proprio codice fiscale.
3. Autenticarsi e procedere al pagamento, tramite PayPal o carta di credito.
Al termine, riceverete una mail di conferma del rinnovo e successivamente il bollino a mezzo posta ordinaria.
La guida per il Rinnovo Online è al link:http://www.caiascoli.it/attachments/article/0/Guida%20Rinnovo%20On%20Line.pdf
Per chiarimenti, potete anche contattare il nostro Socio Lucio al 348 887 4251.

B) RINNOVO TRAMITE BONIFICO
Per coloro che non possono utilizzare il Rinnovo Online, abbiamo previsto la possibilità di provvedere tramite bonifico, nel seguente modo:
1. contattare la nostra segreteria tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure telefonando a Giancarla al 3490898018, per accertare l’importo esatto del versamento.
2. Effettuare il versamento sul c/c intestato a Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno presso UBI Banca Filiale di Ascoli Piceno della Sezione al seguente IBAN: IT13T0311113501000000011453, causale: rinnovo bollino 2021.
Alla ricezione del pagamento i bollini saranno inviati tramite posta ordinaria.

 

RINVIO ASSEMBLEA SOCIALE

Sempre a causa dell’emergenza sanitaria dobbiamo rinviare a data da destinarsi anche l’assemblea sociale, che quest’anno dovrà rinnovare il Consiglio Direttivo: la Sala della Ragione, già prenotata per sabato 14 novembre, è stata revocata; e per garantire la massima partecipazione al voto da parte della base sociale, non riteniamo opportuno fare ricorso a procedure di voto telematico. Speriamo di potervi comunicare la nuova data prima possibile.

 

LO ZILIOLI SUL CORRIERE ADRIATICO

Pierfrancesco Simoni racconta la ricostruzione del rifugio Zilioli sul Corriere Adriatico del 10 novembre.
Se l'avete perso, eccolo qua.

 

CORSO BASE DI ESCUSIONISMO, MODALITA’ DI PROSECUZIONE

In questo grave contesto, più che mai il Club Alpino Italiano impronta la propria attività formativa e sociale a principi di prudenza e precauzione: per questo motivo, il 10° corso di escursionismo base, felicemente avviato nel pieno rispetto delle regole di distanziamento e prevenzione, prosegue in modalità telematica per le lezioni teoriche, mentre le uscite pratiche riprenderanno appena le condizioni lo consentiranno.  Teniamo duro, facciamo le cose giuste e potremo tornare in montagna assieme, speriamo presto.

 

NUOVO RIFUGIO ZILIOLI

Virus o non virus, anche questa è fatta: i lavori del nuovo rifugio Zilioli, finanziati da Fondazione Carisap, Avis Provinciale e SAT-Società Alpinisti Tridentini, si avviano a conclusione.  A causa dell’emergenza sanitaria, per un degno festeggiamento dovremo attendere tempi migliori.  E così anche per l’utilizzo su prenotazione del locale chiuso, stante l’impossibilità di sanificare gli ambienti. Se le disposizioni sanitarie lo consentiranno, una volta finiti i lavori restituiremo il locale invernale all’uso pubblico per le sole emergenze.
Il nuovo bivacco tornerà così a proteggere chi si trova in difficoltà e ad accogliere gli uomini del Soccorso Alpino.  Lo Zilioli sarà di nuovo lassù per tutti noi: a ciascuno di noi spetta di prendercene cura, di vigilare sul suo uso corretto, di intervenire a impedire che sia danneggiato o lordato, di segnalarne subito gli abusi.
Sulla nostra pagina FB abbiamo condiviso momenti della sua costruzione e pillole del suo passato: per chi non ama i social, presto racconteremo la sua storia anche sulla cara vecchia carta, illustrata da affascinanti foto di archivio e dagli splendidi scatti di Pierluigi Giorgi.  

 

EMERGENZA SANITARIA: APERTURA DELLA SEDE

Cari Soci, siamo di nuovo tutti impegnati ad adottare i comportamenti più giusti per uscire prima possibile da un’emergenza sanitaria che, oltre alla salute, sta danneggiando l’economia e la socialità su scala globale.  La sede sociale resta aperta per consentire il tesseramento e per dare informazioni, il venerdì dalle h18:30 alle 20:00, con l’accortezza di entrare uno alla volta, con mascherina correttamente indossata su bocca e naso, previo utilizzo del gel disinfettante che troverete all’ingresso e rispettando la distanza minima di un metro (meglio due).  Una persona all’ingresso svolgerà funzioni di “semaforo”.  Per brevi saluti e scambi ... a dovuta distanza, fortunatamente abbiamo a nostra disposizione il giardino antistante l’ingresso. Ringraziamo tutti per la preziosa collaborazione.

CANTIERE ZILIOLI: IL CONTRIBUTO DEI NOSTRI SOCI.

Ci siamo. Dopo l’assalto agostano, Re Vettore riconquista la sua quiete e una squadra di operai trentini, assieme a un bravo lattoniere piceno, salirà a realizzare il nuovo bivacco Zilioli. Dirigeranno il lavoro gli architetti progettisti Valeriano Vallesi di Ascoli Piceno e Riccardo Giacomelli di Caldonazzo (TN), usciti vincitori dalle numerose procedure burocratiche con la preziosa collaborazione del Comune di Arquata del Tronto, del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e della Soprintendenza. Dopo un’estate segnata da troppi incidenti in quota, una struttura sicura e confortevole offrirà ricovero in ogni stagione a soccorritori, escursionisti e forestali. Gli appassionati di montagna diretti al nuovo rifugio troveranno ad accoglierli sulla loro strada le comunità di Arquata del Tronto, di Montemonaco Montegallo Roccafluvione e Acquasanta Terme.
Ai nostri Soci chiediamo la disponibilità a ‘donare’ una giornata per il servizio di presidio al cantiere, così da consentire alle maestranze, già impegnate da una difficile opera in quota, di lavorare senza preoccupazioni per il transito di escursionisti o stazionamento di curiosi (referente Nino Leonardi).
A tutti, chiediamo di contribuire rispettando il lavoro disagevole in quota ed evitando di salire allo Zilioli nelle prossime settimane.
Grazie alla Fondazione Carisap, all’Avis provinciale, Alla SAT e ad altri donatori privati, grazie all’impegno anche gratuito di tanti amici dello Zilioli, finalmente ricostruiamo il piccolo grande rifugio dei Sibillini. Assieme, per tutti. (Foto Pierluigi Giorgi)

https://m.cronachepicene.it/2020/09/01/rifugio-zilioli-la-rinascita-dopo-il-sisma-partito-il-restyling-sul-vettore/225218/