Escursionismo

Sentiero della Memoria domenica 7 ottobre 2018

Per domenica 7 ottobre 2018 la Sezione CAI di Ascoli in collaborazione con la locale Sezione ANPI, propone un’escursione sul sentiero della Memoria tracciato storico della Resistenza Ascolana nel 75° anniversario dei fatti del Colle San Marco.
Questa sarà purtroppo la prima volta che il nostro William non sarà con noi a raccontarci dei fatti avvenuti in quei luoghi, sarà allora il nostro cuore a riportarci alle sue parole.
Appuntamento alle ore 08,30 presso il Monumento ai Partigiani al Colle San Marco da dove parte il sentiero.
Per chi lo desidera dopo l’escursione si potrà pranzare al Rifugio Paci al prezzo di € 15,00 previa prenotazione.
Per informazioni e prenotazioni presso la sede CAI il mercoledì e venerdì precedente l’escursione dalle ore 19,00 alle 20,00.

Attachments:
Download this file (Sentiero memoria 2018.pdf)Sentiero memoria 2018.pdf[ ]483 kB

Domenica, 30 Settembre 2018 : intersezionale con le sezioni Cai di Castelli e di Teramo: traversata del Redentore.

La traversata proposta percorre la più bella cresta dei Sibillini, quella del Redentore, che riserva magnifici panorami sui 3 Piani di Castelluccio (Piccolo, Grande e Perduto) situati 1100 m al di sotto della cresta, dove gli appezzamenti con le diverse coltivazioni si trasformano nel periodo della famosa fioritura in una straordinaria tavolozza di colori, richiamando persone da ogni parte d’Italia. Percorrendo l’aerea cresta del Redentore avremo modo non solo di goderci interessanti panorami sui gruppi del Gran Sasso, Monti della Laga, Velino-Sirente, Reatini, ma di meravigliarci per la straordinaria energia con cui il terremoto del 2016 ha spaccato la cresta rocciosa in senso longitudinale! La faglia M.Vettore - M.Bove si estende per 15 Km, con gradini che in qualche punto raggiungono i 2 metri.
Durante la camminata sulla cresta tenete d’occhio la Valle del Lago di Pilato che sprofonda a destra perché solo da un tratto della prima parte della cresta potrete vedere il leggendario lago ad occhiali, l’unico naturale delle Marche.

 

 

Attachments:
Download this file (Traversata Redentore - relazione.pdf)Traversata Redentore - relazione.pdf[ ]1534 kB

Domenica, 30 Settembre 2018 : TRAVERSATA FORCA DI PRESTA - CASTELLUCCIO .Intersezionale con le sezioni Cai di Castelli e di Teramo

La traversata proposta percorre la più bella cresta dei Sibillini, quella del Redentore, che riserva magnifici panorami sui 3 Piani di Castelluccio (Piccolo, Grande e Perduto) situati 1100 m al di sotto della cresta, dove gli appezzamenti con le diverse coltivazioni si trasformano nel periodo della famosa fioritura in una straordinaria tavolozza di colori, richiamando persone da ogni parte d’Italia. Percorrendo l’aerea cresta del Redentore avremo modo non solo di goderci interessanti panorami sui gruppi del Gran Sasso, Monti della Laga, Velino-Sirente, Reatini, ma di meravigliarci per la straordinaria energia con cui il terremoto del 2016 ha spaccato la cresta rocciosa in senso longitudinale! La faglia M.Vettore - M.Bove si estende per 15 Km, con gradini che in qualche punto raggiungono i 2 metri.
Durante la camminata sulla cresta tenete d’occhio la Valle del Lago di Pilato che sprofonda a destra perché solo da un tratto della prima parte della cresta potrete vedere il leggendario lago ad occhiali, l’unico naturale delle Marche.

 

 

Attachments:
Download this file (Traversata Redentore - relazione.pdf)Traversata Redentore - relazione.pdf[ ]1534 kB

Domenica 15 Luglio 2018 : Monte Argentella

Monte Argentella

Parco Nazionale Monti Sibillini

L’itinerario che proponiamo ci riporterà in uno dei luoghi a noi più cari, palcoscenico di uno spettacolo naturale unico al mondo come la fioritura di Castelluccio e il ritorno sui Sibillini attraverso l’antica Strada Imperiale.
Data: Domenica, 15 Luglio 2018

Luogo del ritrovo: Ore 07:30

in Via Recanati nei pressi del mercato coperto, raggiungeremo il luogo dell’escursione con auto proprie

Percorso stradale: SS4 per Mozzano – Trisungo – bivio per Arquata – direzione Pretare – Bivio Forca di Presta - Castelluccio (da Google Maps: 52.3km – 1h:03m )

Difficoltà: E

Dislivello salita: 930    m

Lunghezza: 16,7 km

Tempo totale di percorrenza: 6.30 h (compreso soste)

Accompagnatori: Claudio Squarcia     Mario Salvi

Equipaggiamento Consigliato: scarponi da montagna, occhiali da sole, crema solare,  bastoncini, cappello, giacca a vento o K-Way, acqua  e viveri secondo personali esigenze, macchina fotografica, zaino.Per ulteriori informazioni e per effettuare prenotazioni potete rivolgervi presso la sede del CAI ogni mercoledì e venerdì dalle ore 19 alle 20, telefonare allo stesso orario allo 0736 45158 oppure consultare il ns. sito www.caiascoli.it

 

 

29 luglio 2018 L’Altro Sentiero: Alla scoperta dei sentieri meno noti e frequentati :SENTIERO DEI 4 VADI – GRAN SASSO


Il sentiero proposto, uno dei meno noti e frequentati del Gran Sasso, di grande soddisfazione e interesse paesaggistico, fa parte del lunghissimo Sentiero dei Quattro Vadi. Ideato e segnato dal CAI di Castelli, è in grandissima parte immerso nel bosco ed offre a chi lo percorre senza uscirne, una vera e propria overdose di verde.
La nostra escursione si concluderà al Rifugio Enrico Faiani (Casa della Montagna) con un pranzo cucinato (naturalmente con rimborso spese) dalle donne del CAI di Castelli. Maggiori dettagli nell’allegato.
La quota di iscrizione è di 3€ per i soci.
Non soci 8,57€ + 3€
I non soci dovranno recarsi in sezione per l’apertura dell’assicurazione giornaliera che comprende polizza infortuni e soccorso alpino in attività sociale.

22 al 26 Agosto 2018 una settimana escursionistica in Val Varaita sulle montagne del Cuneese

 

La Commissione Escursionismo propone dal 22 al 26 Agosto 2018 una settimana escursionistica in Val Varaita sulle montagne del Cuneese, ai confini con la Francia, utilizzando una base di appoggio in un borgo della Valle, Pontechianale, sul lago di Castello.
Questa scelta, rispetto a quella del trekking tradizionale fatto da concatenamenti “da rifugio a rifugio”, se da un lato priva l’esperienza del fascino dell’imprevisto, dall'altra permetterà di effettuare escursioni in punti diversi della zona, consentendo una conoscenza più approfondita di questa parte dell’arco alpino.
Abbiamo riservati 20 posti letto che si dovranno confermare entro il 20 Luglio 2018, giorno fissato come termine per le iscrizioni.