Escursionismo

Alla scoperta dei Monti Gemelli : Gole del Salinello

Alla scoperta dei Monti Gemelli
Intersezionale CAI con Antrodoco e Napoli
Gole del Salinello dalle Grotte di Sant’Angelo a Castel Manfrino

Grotta SantAngelo r 29 04 2018
DATA ESCURSIONE:
Domenica 29 aprile 2018
RITROVO:
ore 8:30 Ascoli Piceno, parcheggio via Recanati
PERCORSO:
Per chi viene da Antrodoco: uscita Marino del Tronto della superstrada Ascoli-Mare, prendere la S.S. 81, salita a Ripe di Civitella (km 17, min 30 c.ca)
INIZIO ESCURSIONE:
ore 9:30, Ripe, Parcheggio Grotte S. Angelo
DISLIVELLO:
500 m circa
LUNGHEZZA:
12 km circa
DIFFICOLTA’ TECNICA:
E
DURATA:
5:00 ore circa
ACCOMPAGNATORI:
Franco Laganà, Nicola Angelini, Mario Castelli

Al confine tra Marche e Abruzzo, proprio davanti alla costa adriatica, all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga svettano i Monti Gemelli, ovvero: la Montagna dei Fiori (punto più alto il monte Girella, 1814 m) e la Montagna di Campli (punto più altro il Monte Foltrone, 1720 m). I Monti Gemelli sono divisi dal fiume Salinello che, nel suo scorrere verso il mare, ha creato profonde e strette forre che formano un lungo e profondo canyon. All’inizio della gola si trovano le grotte di Sant’Angelo, abitate già dal Paleolitico Superiore visitabile all’interno con un percorso attrezzato. Meta finale dell’itinerario è Castel Manfrino (Manfredi) sopra una rupe a guardia della valle, oggi purtroppo rimangono solo pochi resti. Nella gola si trovano altre grotte (San Francesco, Santa Maria Scalena, San Marco ecc.) abitate nel medioevo dagli eremiti.