Escursionismo

IN OCCASIONE DELLA 4a Edizione “In cammino nei Parchi” e Della 16a “Giornata Nazionale dei Sentieri”

CAIDomenica 29 maggio

CAI e Commissione Centrale per la Tutela dell’Ambiente Montano, insieme a Federparchi, festeggiano la Giornata Europea dei Parchi con un’iniziativa aperta a tutti, anche non soci, che si vogliono avvicinare alla montagna. Rappresenta un momento signi­ficativo e unitario a carattere nazionale volto a richiamare l’attenzione dei propri associati, cittadini, amministratori pubblici, mass-media, sul valore dei sentieri e delle aree protette.

I Sentieri dell’Acqua e del Vento

SentieriAcquaVento_7aprile2016.jpgI Sentieri dell’Acqua e del Vento
Presentazione dell’iniziativa - Giovedì 7 aprile ore 18:30 - CAI Ascoli Piceno (Sala Multimediale), via Serafini Cellini 10.

A scuola ci hanno insegnato che tra i principali agenti esogeni in grado di modificare il paesaggio terrestre ci sono il vento e l’acqua, il primo in grado di corrodere la roccia e di trasportarne i frammenti facendoli accumulare in qualche altra zona, la seconda…. anche!

Le azioni esercitate dalle due potenti forze, insieme a quella termica, ci accompagnano in ogni nostra escursione, anche se a volte non ci facciamo caso. E' nata così l’idea di realizzare un articolato ciclo di escursioni composto da ben otto appuntamenti, nel corso dei quali si percorreranno i sentieri dell’Acqua e del Vento in ambienti di elevata qualità naturalistica al fine di migliorarne il grado di percezione, cogliendone gli elementi che più li connotano: sorgenti, cascate, gole, fiumi, laghi e creste.

1° trekking della Salaria da Cittaducale ad Accumoli "sulle orme dell’Impero"

25 aprile-1maggio
1° trekking della Salaria da Cittaducale ad Accumoli “sulle orme dell’Impero

Nell’ambito del programma Salaria, le sezioni di Amatrice ed Antrodoco organizzano nel periodo 25 aprile-1 maggio il 1° trekking della Salaria da Cittaducale ad Accumoli “sulle orme dell’Impero”, a piedi ed in mtb. Il percorso ha carattere prettamente storico/culturale e naturalistico, con la visione di numerose testimonianze della vita imperiale della Roma del I sec. d.C. e dei successivi eventi storici con la visita di borghi, eremi, abbazie e musei, insieme ad esperti storici e del territorio. Nella locandina oltre ai dati tecnici del trekking sono riportati i contatti per le informazioni ed iscrizioni.

Alla scoperta dei terrazzamenti e castagneti di Quintodecimo

Terrazzamenti_Quintodecimo-Lato_nord.jpgDomenica 10 aprile 2016
Alla scoperta dei terrazzamenti e castagneti di Quintodecimo

Around Salaria con la Sezione di Antrodoco “Un territorio stupendo ma fragile” è la riflessione che farà da tema conduttore dell’escursione organizzata domenica 10 aprile dalla Sezione CAI ascolana alla scoperta dei terrazzamenti e castagneti di Quintodecimo. È un territorio stupendo perché oltre alle bellezze storico naturalistiche note – saranno attraversati i borghi di S. Vito, Morrice, Quintodecimo, Matera e Vallecchia incastonati tra boschi e rocce di arenaria - sa offrire spunti nuovi come quello del paesaggio terrazzato attorno al borgo di Quintodecimo. Al contempo, è un territorio fragile dal punto di vista idrogeologico come è confermato dall’ultimo distacco di ammassi rocciosi distaccatisi lo scorso marzo dalla parete e miracolosamente fermatisi a pochi centimetri dalle case, dopo aver distrutto un tratto del sentiero che scende da Novele. L’escursione è organizzata nell’ambito del progetto “Salaria quattro regioni senza confini” inserito nel Gruppo Terre Alte del Comitato Scientifico Centrale CAI; è stata attivata una campagna di segnalazione denominata “Living Stones” sui terrazzamenti in Italia in vista del III Congresso Internazionale dei paesaggi terrazzati che ad ottobre sarà ospitato dall’Italia.”

Di ogni terrazzamento si è fornita una descrizione storica e fisica dell’area e della situazione attuale, individuando un soggetto protagonista della buona pratica di manutenzione. Il prossimo 8 maggio la Sezione di Antrodoco ha organizzato una seconda escursione alla scoperta dei terrazzamenti nell’area Colle Rinaldo-Antrodoco.

Attachments:
Download this file (2016-04-10-Escursione terrazzamenti Quintodecimo-RELAZIONE.pdf)Relazione[ ]851 kB

2° Trekking a Creta, dal 27 maggio al 3 giugno 2016

Sono aperte le iscrizioni al 2° Trekking di Creta, la spettacolare isola degli dei, dei miti, della civiltà minoica, delle spiagge solitarie, dei monti aspri e delle gole spettacolari, che tanto ci ha rubato il cuore nel 2013. Partiremo da lì, da “dove eravamo rimasti”, proprio da quelle emozioni, proprio dal punto esatto in cui si era interrotto il 1° Trek, per proseguire il cammino verso Est oltre Monti Bianchi.

In allegato la relazione del trekking

Attachments:
Download this file (Relazione CRETADUE più leggero.pdf)Relazione 2° Trekking Creta[ ]4003 kB
Download this file (Relazione TREKKING CRETA MAGGIO 2013.pdf)Relazione 1° trekking Creta[ ]3036 kB

BORGHI 2015 – TERZO APPUNTAMENTO

VENERDI’ 13 NOVEMBRE: Chiacchierata con… Federico Panchetti

DOMENICA 15 NOVEMBRE: (Anello) Da Mattere a Colle S.Sisto – borghi di San Biagio, Serra e Vallepezzata. FESTA FINALE DI SAN MARTINO AL RIFUGIO PACI

E’ giunto al terzo appuntamento il programma della Commissione Escursionismo dedicato ai borghi abbandonati dell’Appennino ascolano e teramano. Proseguono infatti le camminate lungo quei sentieri e piste in terra che un tempo costituivano il reticolo viario di collegamento tra le piccole frazioni dei comuni di montagna, alternate a incontri in sede con personaggi che hanno legato alcune esperienze della loro vita con il tema dei borghi.

La terza chiacchierata si svolgerà, sempre presso la sede, venerdì 13 novembre alle 18:30 e avrà come protagonista Federico Panchetti, l’ispiratore di quel gruppo di giovani, uniti nell’associazione “Amici di Laturo”, impegnati nell’audace tentativo di strappare all’abbandono il borgo omonimo. Durante l’incontro verranno proiettate immagini che mostrano il paese prima e dopo gli interventi realizzati nel corso degli ultimi anni.

Domenica 15 novembre l’escursione si svolgerà in quello che lo stesso Panchetti ha ribattezzato “Borneo Teramano” in un’area dei Comuni di Valle Castellana e Rocca Santa Maria, a ridosso dei Monti della Laga, tra i borghi di Mattere, San Biagio, Serra e Vallepezzata.

Alla fine è previsto il trasferimento con auto proprie al Rifugio Paci per partecipare alla tradizionale festa di San Martino. (vedi allegato menù).

Attachments:
Download this file (2015-11-15-Borghi abbandonati-Anello Mattere-Serra-Vallepezzata-RELAZIONE.pdf)Relazione[ ]1137 kB
Download this file (Menù di San Martino Caino.pdf)Menù di San Martino Caino.pdf[ ]139 kB

BORGHI 2015 – SECONDO APPUNTAMENTO

VENERDI’ 6 NOVEMBRE: Chiacchierata con… Marcello Lucadei

DOMENICA 9 NOVEMBRE: (Anello) Da Piano di Montegallo a Pistrino, San Giorgio all’Isola, Propezzano, Cornaloni.

Prosegue la serie di iniziative che il CAI di Ascoli ha dedicato ai borghi abbandonati dell’Appennino ascolano e teramano. Si tratta di camminate lungo itinerari che coincidono con i vecchi percorsi che un tempo collegavano le piccole frazioni dei comuni di montagna, alternate a incontri in sede con personaggi che hanno legato alcune esperienze della loro vita con il tema dei borghi.

La seconda chiacchierata dedicata ai borghi abbandonati si svolgerà presso la sede venerdì 6 novembre alle 18:30 e avrà come protagonista l’artista ascolano Marcello Lucadei che nel corso degli anni ’80 del secolo trascorso documentò con il suo apparecchio fotografico lo stato di abbandono in cui versavano alcuni piccoli borghi rurali dell’entroterra acquasantano.

E’ proprio da quelle fotografie che nacque l’interesse, da parte di alcuni volontari della Sezione, nei confronti di quei territori, a metà tra la vera montagna e la fascia collinare, in seguito ribattezzati “Appennino perduto”.

Domenica 8 novembre l’escursione si svolgerà in un’area a ridosso dei Sibillini, tra Piano di Montegallo e il lago di Gerosa e consentirà ai partecipanti di visitare anche i borghi di Pistrino, Propezzano e Cornaloni, nonché la splendida chiesa di San Giorgio all’Isola.

Attachments:
Download this file (2015-11-08-Borghi abbandonati-Anello Piano-SGiorgio-Cornaloni-RELAZIONE.pdf)Relazione[ ]996 kB

BORGHI 2015

Tre camminate e tre chiacchierate dedicate ai borghi abbandonati dell’Appennino ascolano e teramano

Non proprio “come da programma” ma quasi, la Commissione Escursionismo propone anche quest’anno un ciclo di tre escursioni attraverso i borghi abbandonati dell’Appennino ascolano e teramano. Le camminate si svolgono su percorsi di bassa quota, lungo sentieri e piste in terra, alla riscoperta degli itinerari che un tempo collegavano le tante frazioni costruite a ridosso della montagna.

Le camminate saranno precedute da incontri con personaggi che per diverse ragione hanno finito per occuparsi di borghi abbandonati:
venerdì 30 ottobre sarà Anna Laura Biagini, autrice del libro “i racconti di Corvino” a parlare della suo rapporto con il borgo teramano;
poi il 6 novembre sarà di turno Marcello Lucadei che negli anni ’80 ha documentato con artistiche immagini fotografiche l’abbandono dei borghi acquasantani;
e infine il 13 toccherà a Federico Panchetti che parlerà di Laturo e dell’audace sogno di strappare questo borgo all’abbandono facendolo tornare a vivere.

Le tre escursioni si svolgeranno domenica 1 – 8 – 15 novembre:
nella prima si percorreranno gli itinerari che collegavano Tavolero, Canili e Martese (Comune di Rocca Santa Maria TE);
la seconda toccherà gli abitati di Piano di Montegallo, Cornaloni, Propezzano, spingendosi fino alla chiesa di san Giorgio all’Isola;
la terza si svilupperà nel territorio di Valle Castellana, tra i borghi di Mattere e Valle Pezzata.

Gli incontri del venerdì si svolgeranno presso la sede CAI, in Via Serafino Cellini 10, dalle ore 18:30.

Al termine dell’incontro ci si potrà iscrivere all’escursione della domenica successiva.

Attachments:
Download this file (2015-11-01-Borghi abbandonati-Anello Tavolero-Martese-RELAZIONE.pdf)Relazione[ ]1167 kB
Download this file (Locandina_borghi 2015.jpg)Locandina[ ]821 kB

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo