Escursionismo

UNA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA MONTAGNA DAVVERO SPECIALE

GIM 11dic16

Domenica 11 c'erano tutte le sezioni marchigiane, scortate da tre stazioni del Soccorso Alpino. Siamo saliti al nostro Zilioli nel vento e nel sole, sopra un mare di nuvole.  Dopo le parole del Presidente regionale Lorenzo Monelli abbiamo osservato il silenzio per un minuto, in solidarietà a tutte le popolazioni e i territori colpiti dal sisma, al nostro Parco. I soccorritori hanno contrassegnato l'inagibilità del rifugio: è tempo di pensare allo Zilioli di seconda generazione.  E dopo la solidarietà simbolica, quella concreta: oltre cento soci hanno riempito la trattoria da Carmela e il bar Chicco a Uscerno, poi la trattoria La Loggia a Rocafluvione, tutte debitamente prenotate.  Malgrado il profilo intenzionalmente discreto dell'iniziativa e lo stop alle adesioni già due gg prima (la strada dal Galluccio a Forca è formalmente interdetta, ma avevamo avvisato tutte le autorità competenti), i soci sono arrivati da ogni angolo della regione, alcuni sobbarcandosi tre ore di auto pur di esserci. Alcuni di loro dopo il 30 ottobre hanno dovuto lasciare la casa o il luogo di lavoro: ma si sa, li marchiscià sono gente tosta, resiliente e solidale.  Nel frattempo, gli amici umbri camminavano da Norcia a Castelluccio e alcune sezioni laziali salivano con Amatrice sulla Laga. Ieri abbiamo contrassegnato il territorio della nostra presenza, ed è questo che conta: esserci sempre, con la tenace consapevolezza che il ritorno e la ricostruzione richiederanno tanti anni, che alcune cose cambieranno per sempre.  Ma è la nostra splendida terra, cui restituiamo col nostro impegno e il nostro amore il tanto, tantissimo che ci ha dato.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo