SCONTI PER I NOSTRI SOCI 2017 !

Cari Soci, ecco alcuni buoni motivi (oltre ai tanti che già avete...) per iscrivervi o per rinnovare la tessera con il bollino 2017.

Lo storico negozio di abbigliamento e materiale  sportivo Rirì Sport, in via Ottaviano Jannella nel centro di Ascoli Piceno, offre ai nostri Soci in regola con l'iscrizione lo sconto del 30% su tutta la merce disponibile.
Oltre ad un vasto assortimento di marchi leader del settore tecnico sportivo sci e outdoor, come Colmar, Spyder, DKB, Haglofs e tanti altri, da Rirì Sport troverete anche i marchi di abbigliamento da città Lacoste, L'Alpina, Helly Hansen ed altri.
Da Rirì Sport potrete anche noleggiare o acquistare sci delle migliori marche e affidare la vostra attrezzatura ad un laboratorio di riparazione sci altamente qualificato.  Info su www.sportriri.it

ojmldikmpmajejcd
L'agriturismo Resort Colle del Giglio, voluto da Jury Chechi (l'olimpionico Signore degli Anelli ) e dalla sua amica Silvia nella bellissima campagna di Ripatransone a soli 10 Km dal mare, vi attende con la sua accoglienza, l'ottima cucina ispirata alla tradizione locale, la spa e una vista mozzafiato: per voi Soci in regola con l'iscrizione 2017, il 10% di sconto sul pernottamento in b&b! Info su www.colledelgiglio.com

mhchemhpnfmmfjfb

Last but not least
, vi ricordiamo il nostro storico sponsor Exum in viale della Repubblica 29/E, il negozio dove Franchino e Marianna vi attendono per guidarvi nella scelta fra le migliori marche di abbigliamento tecnico e di attrezzatura da montagna.  Sconto del 20% riservato ai nostri Soci in regola con l'iscrizione all'anno 2017!  Info su www.exum.it.

hemkgdjocfgefmji
... E la lista dei vantaggi per i nostri Soci continua ...... ;-)

Ciaspolata del 5 marzo

IMG 0564
Domenica 5 Marzo ciaspoleremo (neve permettendo) verso il Monte di Mezzo, una delle cime più frequentate del gruppo dei Monti della Laga.

La catena dei Monti della Laga è il rilievo arenaceo più alto dell'Appennino e il quinto gruppo montuoso per altezza dell'Appennino continentale dopo Gran Sasso, Maiella, Velino-Sirente e Monti Sibillini. Il territorio rientra all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

La salita al Monte di Mezzo offre una serie di magnifici scorci sul Lago di Campotosto e il colpo d'occhio più bello è quello che si gode dal magnifico balcone della cima.
 
Non puoi mancare!
 
In allegato la relazione con il programma dettagliato.

Ciaspolata ai Piani di Ragnolo, domenica 19 febbraio 2017

Domenica 19 febbraio 2017 si recupera la ciaspolata programmata per il 29 gennaio sul Monte Pozzoni, annullata a causa della difficile percorribilità delle strade e del rilevante pericolo di slavine. Purtroppo la situazione non è cambiata e, a seguito di una perlustrazione effettuata nella zona del Pozzoni, abbiamo potuto verificare che c'è stata di recente un'altra slavina.

 
Di conseguenza, per motivi di sicurezza, è stato deciso di cambiare itinerario e fare un anello ai Piani di Ragnolo.
 
I piani di Ragnolo e la Punta del Ragnolo (1556 m) si trovano all’estremo Nord del Parco dei Sibillini in provincia di Macerata, al confine del parco. Percorreremo un tratto del Grande Anello dei Sibillini.
 
Per ulteriori informazioni e iscrizioni è possibile rivolgersi in sezione il mercoledì e il venerdì dalle 19 alle 20.

PianiRagnolo 19feb2017

Attachments:
Download this file (AnelloPianidiRagnolo_19feb2017.pdf)AnelloPianidiRagnolo_19feb2017.pdf[ ]1140 kB

ISCRIZIONI E QUOTE ASSOCIATIVE 2017

Quote associative:

Soci Ordinari € 45,00

Soci Familiari  € 24,00

Soci Giovani € 16,00 (dal secondo Socio Giovane dello stesso nucleo familiare: € 9,00)

Soci Juniores (età compresa tra i 18 e 25 anni) € 24,00

Tessera € 5,00

Sono Soci Familiari i componenti della famiglia del Socio ordinario e con esso conviventi. Sono Soci Giovani i minori di anni 18

Il mancato rinnovo entro il 31 marzo comporterà la perdita al diritto della copertura assicurativa e l’invio delle riviste sociali che riprenderanno solo dopo che verrà regolarizzata la propria posizione sociale.

Per associarsi è necessario passare in sede nelle serate di apertura (mercoledì o venerdì dalle 19 alle 20)

I RINNOVI ALL'ASSOCIAZIONE POTRANNO ESSERE EFFETTUATI SOLO PRESSO LA SEDE NEGLI ORARI DI APERTURA

ASSICURAZIONI

I soci in regola con l’iscrizione 2016 e che rinnovano entro il 31/03/2017 avranno riattivata la copertura assicurativa fino al 31/03/2018 con i seguenti massimali: caso morte € 55.0000, caso invalidità permanente € 80.000, rimborso spese di cura € 1.600 (franchigia € 200).

Per i nuovi soci la copertura dell’assicura-zione decorrerà dal giorno successivo all’iscrizione. Solo al momento dell’iscrizione o del rinnovo, versando una quota integrativa di € 3,80, è possibile richiedere l’aumento dei massimali per la suddetta polizza infortuni: caso morte € 110.000, caso invalidità permanente € 160.000, rimborso spese di cura € 2.000 (franchigia € 200). Tale copertura decorrerà dal giorno successivo all’i- scrizione o rinnovo e fino al 31/03/2018

​​Racchette in Gran Sasso - Domenica 12 febbraio 2017

​​Racchette in Gran Sasso - Domenica 12 febbraio 2017
Domenica 12 febbraio si svolgerà la XIII edizione di "Racchette in Gran Sasso" organizzata dalla sezione CAI dell'Aquila.  Quest'anno la ciaspolata si svolgerà sull'altopiano di Campo Felice, presso la Vecchia Miniera, come da programma sul sito:
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi in sezionevenerdì dalle 19 alle 20.

5 febbraio - CiaspolAmatrice ai Piani di Cardito

CIASPOLAMATRICELa settima edizione della classica ciaspolata organizzata dalla Sezione di Amatrice ai piani di Cardito, uno degli ambienti più selvaggi e panoramici dei Monti della Laga, vede quest'anno la partecipazione di tutte le sezioni della Salaria a testimonianza dell'amicizia e della solidarietà che lega i soci del Club Alpino Italiano in momenti difficili come quelli che stiamo vivendo. Per la nostra sezione, la partecipazione avverrà attraverso le Commissioni Escursionismo, Alpinismo Giovanile e Sci di fondo Escursionismo. I percorsi previsti sono due: un anello basso, più semplice, con rientro per il Monte delle Serre ed un anello alto con salita al Monte Cardito, un dolce rilievo prativo che si eleva immediatamente sopra il lago di Campotosto. La partenza è prevista alle ore 07,00 dal parcheggio di via Recanati. Per ulteriori informazioni e per effettuare le iscrizioni è possibile rivolgersi in sezione mercoledì e venerdì dalle 19 alle 20.

Sul sito www.caiascoli.it sono pubblicate la relazione e le piantine dell'escursione.

CAI DI TERNI: "VETTE IN VISTA 2017"

A tutti i soci eventualmente interessati.

In allegato, la locandina e il programma della manifestazione "Vette in Vista 2017"che si terrà dal 2 al 5 febbraio 2017!

 
Attachments:
Download this file (locandinaVIV2017.pdf)locandinaVIV2017.pdf[ ]432 kB
Download this file (programmaVIV2017.pdf)programmaVIV2017.pdf[ ]727 kB

EMERGENZA E PREVENZIONE.

Esercito a Valle Castellana

In occasione di un'allerta meteo nota da settimane, centinaia di paesi e frazioni in quattro regioni, già colpiti dalla crisi sismica, hanno subito un isolamento inaccettabilmente lungo al buio e al freddo, a causa della letale combinazione di una protratta mancanza di elettricità e dell'interruzione della viabilità principale.

Un sentito ringraziamento va a tutti i soccorritori, professionisti e volontari, che si sono prodigati con grande competenza e generosità nel dare assistenza alla popolazione e che ancora lavorano al ripristino della normalità.  Un plauso doveroso anche all'Esercito Italiano, che in tante situazioni estreme é stato risolutivo, con il numero dei soldati e i mezzi speciali. 

Ma auspichiamo che ci sia presto occasione di ragionare con le istituzioni competenti su emergenza e prevenzione, perchè crediamo fermamente che sia un diritto delle nostre comunità pretendere di non avere bisogno di salvatori, se non per calamità vere; e di non morire mai più di eventi naturali come la neve, la pioggia o il terremoto.

Sci Fondo Escursionismo - Uscita Monti della Laga : da Ceppo a Valle dell'Orso.

IMG 20170114 WA0007

Attenzione, attenzione! I “Trogloditi” sono tornati !

I “Trogloditi”, per chi non ne fosse a conoscenza, sono gli appassionati di sci di fondo escursionismo della seziona CAI di Ascoli Piceno in quanto il troglodita è l’immagine raffigurata nel proprio logo.

La prima uscita stagionale del gruppo di sci di fondo escursionismo, unitamente al gruppo CAI della sezione di San Benedetto del Tronto, è stata effettuata sui Monti della Laga, lungo il tracciato che va da Ceppo a lago dell’Orso, anticipata a sabato 14 gennaio, invece che domenica 15 gennaio come da programma, confidando sulle previsioni metereologiche.

La fiducia nelle previsioni meteo è stata ben ripagata in quanto la giornata assolata, priva di nuvole e di vento, con ottima visibilità ed in presenza di neve fresca, ha reso particolarmente piacevole ed apprezzata l’escursione come si evince dalla documentazione fotografica.

 

Per concludere in bellezza la giornata, “I Trogloditi”, nel rispetto della propria  tradizione - e le tradizioni vanno sempre rispettate! -  hanno terminato la giornata  presso la Trattoria “Il Rifugio dei Sapori” in località Paranesi nel comune di  Rocca santa Maria, ove le calorie consumate durante l’escursione sono state ampiamente recuperate.

BUON ANNO NUOVO, CON IL RACCONTO DI UN BEL FINALE SUI SIBILLINI

PC280014 copia1

Mercoledì 28 dicembre,ore 11:20 vetta Pizzo Tre Vescovi, cielo limpido. Ci godiamo lo stupendo panorama della nostra regione, ed oltre: ecco là il Conero che si affaccia sull'Adriatico e laggiù imponente la sagoma del Gran Sasso. Bellissimo, ma siamo solo in quattro quassù! Non che siamo amanti della folla ma troviamo molto strano il fatto di non aver ancora visto nessuno. Eppure arrivare in auto fino al Rifugio Città di Amandola è una passeggiata, basta avere avuto la “buona volontà” di mettere la sveglia prima dell'alba e portarsi appresso un po' di peso in più nello zaino come richiede un'escursione invernale.Riprendiamo a camminare e ci accorgiamo che anche qualcun altro ha deciso di lasciare il caldo del letto prima dell'alba; in vetta al Monte Castel Manardo incontriamo un paio di amici del CAI di Senigallia: “E' la prima volta che ritorniamo sui Sibillini dopo il terremoto!”. Ecco, la parola ormai entrata a far parte della nostra quotidianità.

Via! Già che ci siamo passiamo a fare una visita alla vetta del Monte Amandola e ritorniamo alle nostre auto. “Esce fumo dal camino del rifugio?”. Un buon bicchiere di vino e qualcosa da masticare non ci dispiacerebbe mica, “Si!”. Il caparbio Edgardo è presente, e ci accoglie con calore, però là dentro siamo in pochi, quassù siamo in pochi. Eppure le strade sono agibili, anche il Rifugio Garulla è aperto. Stanotte dormiamo a Piedivalle, nel B&B “A Casa Mia”, e la signora Anna ci fa sentire proprio a casa nostra. Pubblicità? Si! Esplicita! Nei TG si parla solo di strade interrotte, montagne tagliate e macerie ovunque. Danni ce ne sono, fin troppi ma... ma per curare le ferite bisogna non abbandonare l'ammalato! Noi non possiamo fare grandi cose, ma il nostro “poco” dobbiamo farlo: ritornare a frequentare le nostre montagne, continuare ad essere presenti nel nostro territorio. Giro notturno a Montefortino, chiacchierata con il parroco ed il maresciallo dei Carabinieri di Amandola, aperitivo al bar; i Montefortinesi sono stanchi, tanto. Eppure chissà che la presenza di qualche “ospite” che decide di trascorrere la notte nelle loro case non li possa rincuorare un po' in questa gelida notte stellata.

Giovedì 28 dicembre. Il mattino ci accoglie con una sottile spolverata di neve, le montagne sono ricoperte da una lucida patina bianca. Lauta colazione e saliamo senza problemi fino ad Isola S. Biagio. Qui il borgo è semideserto, alcune strutture ricettive purtroppo transennate. Saliamo percorrendo la sterrata che sale fino al ristrutturato rifugio appoggiato sulla Costa di Zampa, orme di lupi ancora fresche accanto a quelle che lasciamo con i nostri scarponi; purtroppo i pastori che per ultimi si sono appoggiati al rifugio hanno lasciato il segno: sporcizia e disordine. Decidiamo per una raccolta di barattoli e scatolette seminate sul prato antistante l'ingresso, rapida salita lungo “Selvette” fino al rifugio Sibilla e ridiscesa prima che il tracciolino diventi una lastra di ghiaccio sotto il gelido vento odierno. Vediamo solo un paio di altri escursionisti che stanno percorrendo lo stradone che scende fino alla strada asfaltata. La giornata è più fredda oggi, si; ma non troppo per chi frequenta la montagna. Le strade in questa zona sono tutte agibili, solo l'Infernaccio e il sentiero sotto Balzo Rosso sono chiusi.

Si può giungere facilmente ai punti di attacco per molte destinazioni e cambiando percorso si può continuare a godere di gran parte delle “nostre” montagne. I pochi testardi proprietari delle strutture ricettive si trovano a combattere per continuare a rimanere operativi, per non abbandonare il territorio e noi possiamo aiutarli concretamente continuando ad essere presenti: ritorniamo a frequentare i Sibillini!

Graziano, Claudio, Alberto e Fabio della Sezione di Ascoli Piceno.

Attachments:
Download this file (PC280006 copia.jpg)PC280006 copia.jpg[ ]250 kB
Download this file (PC280014 copia1.jpg)PC280014 copia1.jpg[ ]882 kB
Download this file (PC290050 copia.jpg)PC290050 copia.jpg[ ]383 kB
Download this file (PC290053 copia.jpg)PC290053 copia.jpg[ ]982 kB

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo