Perché non credo nel CAI dei servizi

Riportiamo l'articolo scritto da Paola Romanucci e pubblicato sul bolg di Alessandro Gogna (banff.it)


Scusandomi per aver trovato solo ora il tempo (ma “è il volontariato, bellezza”), cercherò di spiegare perché non credo al CAI evocato dai documenti congressuali che demanda a un’“azienda profit” di erogare servizi ai soci “e al resto del mondo”.

Perché la montagna non è un servizio essenziale, ma una scelta che è bello lasciare aperta a più opzioni: imparare a frequentarla in modo consapevole e autonomo, da soli o con il CAI, oppure affidarsi a professionisti.

C’è spazio per tutti.

Perché l’obiettivo legittimo di una soggetto professionale che “offre servizi” nell’ambito della montagna è di trarne un giusto profitto.

L’obiettivo di un volontario del CAI è di trasmettere ad altri la propria passione e conoscenza, per il puro gusto di farlo.

Un sapere modesto e limitato, se vogliamo: ma il proprio, non quello di altri.

A piedi, sugli sci, in sella a una bici o in parete, questa è forse la radice più profonda di ogni “volontario della montagna”.

Interporre i professionisti tra la passione dei volontari e i soci finirebbe per essiccare quella radice che ci identifica e ci lega, noi tutti così diversi, dentro lo stesso sodalizio.

E un CAI che scegliesse di “offrire servizi” tramite soggetti professionali sarebbe presto orientato a incontrare sempre di più la “domanda” di montagna “facile e sicura”: ciaspolate, scialpinistiche medio-facili, ferrate; perché no, utilizzo di mezzi di risalita e magari perfino eliski.

Con buona pace del Bidecalogo.

IX Corso di Scialpinismo SA2 2016

Si svolgerà dal 15 gennaio al 19 giugno il IX corso di scialpinismo organizzato dalla Scuola di Scialpinismo del Piceno.

Presentazione del corso e iscrizioni  venerdì 15 gennaio 2016 alle ore 21:00 presso la sede CAI di Ascoli Piceno.

Attachments:
Download this file (brochure 2016 1.pdf)Brochure 1[ ]1374 kB
Download this file (brochure 2016 2.pdf)Brochure 2[ ]5300 kB

Auguri

Cari Soci,

quest'anno affidiamo i nostri Auguri ad una poesia (con la traduzione sotto, niente paura), celebre negli anni 70 fra i Figli dei Fiori. Che la conosciate o no, contiene buone dritte per vivere meglio, con se stessi e con gli altri.

Perchè, alla fine della fiera, il CAI è soltanto un modo come tanti di fare comunità, col pur nobile "pretesto" della montagna: come in tutte le comunità, si buttano nel mucchio passioni esperienze e conoscenze, si fanno progetti, si discute, si litiga e si scherza, si fatica e, alla fine, ci si rilassa (in genere con le gambe sotto a un tavolo), assieme. Una vera comunità, in cui le persone si incontrano dal vivo e non su Facebook, escono col sole o sotto l'acqua e non soltanto per un aperitivo. E così imparano a conoscersi, a sopportarsi, a rispettarsi e sostenersi a vicenda. In breve, a convivere intorno a quello che costruiscono assieme, giorno dopo giorno.

Scusate se è poco.

Programma 2016

PROGRAMMA 2016E' disponibile, in formato pdf, il programma sezionale del 2016.

Inoltre è possibile scaricare il pdf del calendario 2016 con le foto vincitirici del 1° concorso fotografico organizzato dalla Sezione.

Attachments:
Download this file (calendario2016-4.pdf)Calendario 2016[ ]5584 kB
Download this file (PROGRAMMA-2016.pdf)Programma 2016[ ]6668 kB

Annullamento escursione domenica 13 dicembre.

L'escursione del ciclo "I Sentieri dello Spirito", dall'Eremo di San Lazzaro del Valloncello per la cascata de "Lu Cugnuntu" in Valnerina, programmata per il 22 novembre e poi posticipata al 13 dicembre, è stata annullata. Ci scusiamo per l'imprevisto non dipendente dalla nostra volontà.

Salita al monte Polluce

Sabato 28 novembre, alle ore 18.30, presso la sede, si terrà una proiezione sulla salita al Polluce effettuata dai soci Emidio B. e Fabio A.

8 Dicembre Tradizionale escursione da Ascoli al Monte Girella

C’è chi si cimenta per devozione – è il giorno dell’Immacolata - e chi invece intende misurarsi per capire se il fisico ... ancora regge. Certo è che la classica di fine stagione da Ascoli (Porta Cartara, quota 177 m) al Monte Girella - la vetta della Montagna dei Fiori (1814 m) – si presenta impegnativa: sono oltre 1600 metri di dislivello a salire e altrettanti a scendere che da ormai molti anni vengono affrontati l’8 dicembre in ogni condizione di tempo, senza che pioggia, neve e nebbia siano mai riuscite a fermare i nostri ardimentosi escursionisti.

Per ulteriori informazioni e per effettuare prenotazioni potete passare in sede mercoledì e venerdì dalle ore 19 alle 20.

Attachments:
Download this file (2015-12-08-Girella-Relazione.pdf)Relazione[ ]644 kB
Download this file (Natalitte 8 dicembre 2015.pdf)Menù[ ]247 kB

11 dicembre: La Giornata Internazionale delle Montagne (IMD -International Mountain Day)

Oggi è il giorno in cui celebriamo le montagne e le persone che vivono in montagna.
Oggi per noi è un giorno speciale in cui cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro i quali aiutano a mantenere la montagna un territorio forte, sano e abitabile. L’11 dicembre si celebra in tutto il mondo la ”Giornata internazionale della montagna“ (International Mountain Day, IMD).
A seguito del grande successo dell’anno internazionale delle montagne del 2002, l’assemblea generale delle Nazioni Unite decise di istituire permanentemente questa giornata, invitando la comunità internazionale a organizzare eventi a tutti i livelli per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza delle aree montane per la vita sulla terra e per lo sviluppo sostenibile.

Le montagne, che coprono un quarto della superficie terrestre e ospitano il 12% della popolazione mondiale, sono tra gli habitat più minacciati: deforestazione, sfruttamento indiscriminato del territorio, alti tassi di emigrazione, attività minerarie e turismo spesso mal gestiti e dannosi per l’ecosistema. Nonostante le popolazioni montane siano quelle che a livello globale meno contribuiscono alle emissioni di gas serra, sono paradossalmente tra quelle che più risentono degli effetti negativi del cambiamento climatico con lo scioglimento dei ghiacciai e l’arretramento del permafrost, mentre inondazioni, frane e valanghe diventano sempre più frequenti. Le montagne sono i più grandi serbatoi idrici e riforniscono d’acqua l’intero pianeta. Oltre il 50% della popolazione mondiale dipende dall’acqua fornita dal territorio montano per bere, per cucinare, per irrigare, per la produzione di energia elettrica, per l’industria. Ma appare ormai evidente che questa situazione non durerà all’infinito. Le montagne si spopolano e molti sono costretti a migrare verso le città perché le opportunità diventano sempre più scarse. L’aver trascurato questi habitat non ha soltanto avuto ripercussioni sulle comunità che vi abitano, ma sta avendo ricadute negative su ogni abitante del pianeta.

Dal 2003 questa giornata vuole ricordare l’importanza delle montagne per la qualità della vita, e promuovere alleanze per contribuire a migliorare gli ambienti montani in tutto il mondo.

Attachments:
Download this file (brani per Giornata internazionale delle Montagne 2015.pdf)Brani scelti[ ]59 kB
Download this file (La Montanara.pdf)La Montanara[ ]324 kB

Cena sociale 2015

Cari Soci,

quest'anno la nostra cena sociale si terrà venerdì 11 dicembre, nella Giornata Internazionale della Montagna, sempre al Gazebo Orsini di Venarotta e in forma autogestita, con il solido staff di cucina del Soccorso Alpino (Vittorio Carpani, Anna Poggi, Gabriele Di Buò, Rossana Peroni), diretto dal Capo Chef Vincè Gagliardi, che si produrrà in un imperdibile doppio salto carpiato "Mare&Monti". Sempre secondo tradizione, il servizio di sala sarà affidato alle esperte mani della nostra squadra di camerieri (Mario Castelli, Alfredo Fabiani Franco Laganà, Simonetta Mazzocchi, Rodolfo Terpolilli, Francesco Valente, Alberto Vitelli), sapientemente guidata dal Maitre Marcello Nardoni.

E siccome ci teniamo a valorizzare lo spirito di partecipazione del Sodalizio, anche quest'anno vi invitiamo a dare il vostro personalissimo contributo al menu, in forma di dolci a vostro piacimento, che esporremo sontuosamente sul tavolo a buffet.

La colonna sonora della serata sarà a cura dei Maestri Pierfilippo Melchiorre e Geggè Polloni, cui toccherà anche l'onere di dirigerci nel nostro inno ufficiale La Montanara che, in onore della Giornata Internazionale della Montagna, intoneremo per quanto possibile all'unisono.

Dopo il successo della prima, non poteva mancare la seconda edizione della SchifiLotteria (per novizi e smemorati, Regolamento Ministeriale allegato). Vi invitiamo a conferire gli SchifiPremi in sede per tempo utile (entro venerdì 4 dicembre), ma senza anticipare impropriamente le pulizie di Pasqua: uno SchifiPremio a testa può bastare, abbiamo ancora alcuni scatoloni di ciarp... ehm, di premi dall'anno scorso. E poi, è scientificamente dimostrato che più SchifiPremi tentate di espellere da casa vostra, più cercheranno di rientrarvi.

Prima della cena, Giancarla Rosy Simonetta Nino e Andrea saranno a vostra disposizione per il rinnovo della tessera. Il nostro Programma 2016 sarà lì ad attendervi, fresco di stampa e ricco di novità. E quest'anno potrete acquistare a modico prezzo il calendario 2016 della Sezione, con le foto vincitrici del nostro primo concorso fotografico!

Le quote sociali per il 2016 sono le seguenti:

Soci ordinari: € 45,00

Soci familiari: € 24,00

Soci giovani: € 16,00 (dal secondo socio giovane dello stesso nucleo familiare: € 9,00)

Soci juniores (età compresa fra i 18 e 25 anni) € 23,00

Premio integrativo per l'assicurazione (raddoppio dei massimali): € 3,80.

Dopo anni di invarianza, si è reso inevitabile un piccolo aumento (limitato ai soci ordinari e familiari), a causa del canone di locazione che incombe sulla nostra sede, con i suoi spazi sempre pronti ad accogliervi.

Per partecipare alla cena è INDISPENSABILE effettuare la prenotazione entro venerdì 4 dicembre, termine tassativo (la cena è autogestita e dobbiamo acquistare tutto per tempo). Potete prenotarvi presso la sede, aperta nei giorni di mercoledì e venerdì dalle 19.00 alle 20.00 (tel.0736-45158), oppure inviando una email di conferma all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Non vi chiediamo di anticipare il pagamento, ma va da sè che la prenotazione comporta anche l’obbligo morale di versare in ogni caso la somma dovuta: che per menu, servizio e spettacolo (quello involontario è compreso) ammonta ad appena 18 euro per i soci e 20 euro per i non soci.

Vi aspettiamo in tanti, con parenti e amici! E potrete raccontare ai nipotini (almeno quelli che non saranno lì a rotolarsi sul pavimento): Io c'ero.

A voi e ai vostri cari, i più cari Auguri per le prossime festività e per un 2016 più bello e più sereno per tutti, in montagna e non solo.

Il Presidente
Paola Romanucci

Attachments:
Download this file (Cena sociale 11dic15 Invito.pdf)Invito[ ]526 kB
Download this file (Regolamento SchifiLotteria 2015.pdf)Regolamento Shifilotteria[ ]98 kB

Posticipo escursione

L'escursione all'Eremo di San Lazzaro del Valloncello per la cascata de "Lu Cugnuntu" in Valnerina, programmata per il 22 Novembre, è stata posticipata al 13 Dicembre.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo