LA SOLIDARIETA' DEL CAI NAZIONALE

terremoto pescara del tronto aggiornamenti

Anche il CAI nazionale si mobilita per le popolazioni colpite con una raccolta di fondi sul Conto corrente
“IL CAI PER IL SISMA DELL’ITALIA CENTRALE (LAZIO, MARCHE E UMBRIA)” Banca Popolare di Sondrio – Agenzia Milano 21, IBAN IT06 D056 9601 6200 0001 0373 X15.

Il Presidente generale del CAI Vincenzo Torti, esprimendo il sincero cordoglio di tutto il Sodalizio per le vittime e la piena solidarietà, che non dovrà essere solo formale, alle popolazioni e ai Soci del CAI colpiti dal terremoto,ha dichiarato: “ancora una volta, a così breve distanza dal tragico sisma che nell’aprile 2009 ha colpito l’Abruzzo, le nostre Regioni dell’Italia centrale sono teatro di un altro drammatico evento naturale. Pur nella convinzione che le popolazioni colpite sapranno reagire con le capacità e la determinazione che le contraddistinguono, il CAI tutto deve sentirsi impegnato in una solidarietà concreta e in una vicinanza, per quanto possibile, anche operativa. Il conto immediatamente aperto vuole essere una prima risposta a favore del territorio e delle vittime”.

 

Il Presidente del CAI Lazio Fabio Desideri, recatosi ad Amatrice (RI), uno dei comuni più colpiti dal sisma, in mattinata ha affermato: “l'ospedale è inagibile, tutti i posti letto sono stati trasferiti fuori. Gli accessi al paese sono bloccati, passano solo i mezzi di soccorso. Al momento le condizioni meteo sono buone e non ostacolano le operazioni, è già stato allestito qualche accampamento per accogliere le persone sfollate”.  Diversi Soci marchigiani del CAI si sono già “resi disponibili a recarsi nelle aree teatro del terremoto per dare il proprio aiuto alle operazioni di soccorso”, ricorda il Presidente del CAI Marche Lorenzo Monelli. Sulla stessa lunghezza d'onda il Presidente del CAI Umbria Paolo Vandone: “ci stiamo coordinando con gli altri Gruppi regionali territorialmente coinvolti per capire insieme cosa serve, dove serve e come poter dare il nostro aiuto nella maniera più efficace possibile”. (Comunicato Club alpino italiano)

 
 

FILIERA CORTA DELLA SOLIDARIETA' CON AMATRICE E ARQUATA

terremoto

La sezione di Ascoli Piceno sta raccogliendo fondi a sostegno delle popolazioni duramente colpite dal sisma. Li useremo per acquistare il materiale che ci sarà indicato dagli amici della Sezione Cai di Amatrice e del Comune di Arquata del Tronto, così da rendere il nostro aiuto più utile e concreto possibile.  

Se volete contribuire a questa filiera corta della solidarietà con la gente delle nostre montagne, potete farlo versando la somma che preferite sul seguente IBAN della Sezione CAI di Ascoli:
IT17N0605513500000000011453 (Nuova Banca delle Marche),
avendo cura di specificare la causale "SISMA 24 AGOSTO". 
La nostra iniziativa si affianca alla raccolta fondi del CAI nazionale.

Grazie per la vostra preziosa solidarietà.
La sezione CAI di Ascoli Piceno

 
 

8° Corso Escursionismo Base 2016 Dal 9 settembre al 2 ottobre

immagine per articolo corso E1 2016

Il corso è organizzato dalla Commissione Escursionismo della sezione di Ascoli Piceno del Club Alpino Italiano ed è dedicato a chi desidera acquisire elementi utili e di sicurezza finalizzati alla pratica dell’attività escursionistica in montagna. In particolare, quello proposto, è un corso di avviamento all’escursionismoper uscite di tipo T  (Turistico) ed E (Escursionistico).

La formazione tecnico – culturale verrà effettuata attraverso lezioni teoriche e pratiche, con uscite in ambiente montano, che saranno tendenzialmente di lunghezza e difficoltà progressivamente crescente.

Il piano didattico seguito si baserà principalmente sui seguenti cinque punti fondamentali:i valori, il movimento, l’orientamento,  la sicurezza e l’ambiente.

Le iscrizioni potranno essere fatte tramite modulo on line al seguente link https://goo.gl/LUiqPt

Attachments:
Download this file (Corso Escursionismo Base 2016.pdf)Corso Escursionismo Base 2016.pdf[ ]445 kB

GIORNATA DELLA PULIZIA DEL RIFUGIO ZILIOLI

Domenica 31 luglio si svolgerà la Giornata della Pulizia del nostro Rifugio Zilioli e dell'area limitrofa, che vedrà come sempre in prima fila l'Alpinismo Giovanile, affiancato dai volontari del Soccorso Alpino e dagli amici della Commissione Escursionismo (info in sede durante l'orario di apertura, mercoledì e venerdì h:19-20).

Attachments:
Download this file (pulizia estate 2015.jpg)pulizia estate 2015.jpg[ ]59 kB
Download this file (Ripultura Zilioli.jpg)Ripultura Zilioli.jpg[ ]226 kB

Chiusura sede per vacanze estive

COMUNICHIAMO A TUTTI I SOCI CHE LA SEDE DEL CAI  RESTERA' CHIUSA PER LE VACANZE ESTIVE DAL 4/8 AL 23/8.

PER URGENZE TELEFONARE A GIANCARLA 349 0898018

Corso base di Cicloescursionismo

Il Gruppo SlowBike organizza, in collaborazione con la Commissione Escursionismo della sezione, un Corso Base di Cicloescursionismo. Ci rivolgiamo a tutti i soci che vogliono sperimentare un altro modo di frequentare la montagna e scoprire tanto divertimento, in sicurezza e nel rispetto dell'ambiente: le lezioni saranno sia teoriche che pratiche, avranno inizio in data 9 settembre 2016 e termineranno il 9 ottobre, nel w. end da trascorrere insieme a Preta (Amatrice). Il costo e' fissato in € 40,00: le iscrizioni sono aperte e sara' possibile aderire fino alla data di inizio corso, fatto salvo il raggiungimento del numero massimo di n 15 partecipanti. Per la domanda di iscrizione scriveteci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., vi forniremo ogni ulteriore dettaglio. A breve sara' pubblicato il calendario delle lezioni su www.slowbikeap.it e sulla pagina FB della sezione. Vi aspettiamo! Un saluto dal Gruppo SlowBike

escursione del 17.7.2016 Cima Lepri

 

 
La Commissione Escursionismo propone per domenica 17 luglio 2016 un' escursione con salita su due tra le più belle cime dei Monti della Laga, Cima Lepri e Pizzo di Sevo con partenza da Macchie Piane Località a 1600m., nel comune di Amatrice. 
 
Maggiori informazioni nella relazione allegata.
Per ulteriori informazioni e per effettuare prenotazioni potete rivolgervi presso la sede del CAI ogni mercoledì e venerdì dalle 19 alle 20, telefonare allo stesso orario 0736 45158.
 
Attachments:
Download this file (17.7 Cima Lepri e Pizzo Sevo.pdf)17.7 Cima Lepri e Pizzo Sevo.pdf[ ]1046 kB

I giovani dell’Alpinismo Giovanile del CAI Marche incontrano la Polonia

 

 13081940 1620653644923185 1197105339 n

Una settimana in Polonia, tra escursioni sui Monti Tatra e visite nelle città più significative del paese. Questo è l’obiettivo del progetto che ha visto impegnatedue Commissioni dell’Alpinismo Giovanile delle sezioni CAI di Ascoli Piceno e Macerata.

18 ragazzi di età compresa tra i 12 e i 19 anni, insieme a 6 accompagnatori, partiranno sabato 9 luglio, con destinazione Breslavia e da lì inizierà una settimana densa di attività che getterà le basi di un “ponte di amicizia” con coetanei polacchi, nonché per la conoscenza dei parchi nazionali locali.

Il programma turistico prevede la visita della città di Breslavia, capitale europea della cultura, di Zakopane, della bellissima Miniera di sale di “Wieliczka”,di Auschwitz e infine di Cracovia.

Inoltre sono previste 4 escursioni all’interno del Parco Nazionale dei Monti Tatra,la parte più alta dei Carpazi, le montagne più alte della Polonia e tra le più pittoresche d’Europa.

La parte polacca della catena si divide in Alti Tatra (di granito) e in Tatra Occidentali (di scisti cristallini e rocce sedimentarie), traforati da un gran numero di grotte e trapuntati da più di 100 laghetti alpini; è proprio l’abbondanza di torrenti, cascate e laghi a rendere quella dei Tatra una zona così incantevole.

I ragazzi e gli accompagnatori si immergeranno nel verde della Valle Gasienicowa, nella Dolina PieciuStawow(la valle dei cinque laghi) ed al termine del programma montano, effettueranno una rilassante incursione alle terme di BukovinaTatrzanska.

L’Alpinismo Giovanile ha lo scopo di aiutare il giovane nella propria crescita umana, proponendogli l’ambiente montano ed esperienze incentrate nel vivere la bellezza della natura. Divertirsi camminando è il loro motto. Questa è l’occasione per rendere visibile la loro crescita: da ragazzi e ragazze a uomini e donne cittadini d’Europa!

 

La realizzazione del progetto è stata possibile grazie ai presidenti e consigli direttividel CAI di Ascoli P. e Macerata,  alla Fondazione Carisap e alla nuova Banca delle Marche per il puntuale contributo.

Sabato 9 luglio - Intersezionale CAI Amandola


Sabato 9 luglio, in collaborazione con la sezione di Amandola, saremo a pedalare sui Sibillini: dal centro storico dellla bella cittadina, saliremo fino a Monte Berro per Pintura di Bolognola e faremo ritorno al punto di partenza per Casale Ricci e Balzo Rosso. L'escursione è impegnativa e la discesa presenta difficoltà tecniche di un certo rilievo: 
distanza  km 40
dislivello 1.600 m
difficoltà TC/OC.
In attesa di pubblicare su www.slowbikeap.it una scheda riepilogativa redatta dalla sezione di Amandola, per iscrizioni e informazioni, vi invitiamo a contattarci aQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Colgliamo l'occasione per informarvi che sul nostro sito, potete ammirare tutte le foto più belle delle nostre magnifiche escursioni: cliccate Photogallery in home page, poi in alto su
http://picasaweb.google.it/slowbikeap.

Un saluto dal Gruppo SlowBike 

Escursione 10 luglio Picco Pio XI

Picco Pio XI, un meraviglioso balcone naturale con vista mozzafiato sui Due Corni. Escursione intersezionale: Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e Arsita.

E dopo le chiare, fresche, dolci e impetuose acque del Salinello, è ora la volta di una ventosa cima.

Domenica 10 luglio, per la serie "I Sentieri dell'Acqua e del Vento", ti proponiamo una escursione fuori dai canoni e fuori dai sentieri battuti, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

L’escursione al Picco Pio XI, da pochi ancora chiamato Picco Ratti, il Papa alpinista contraddistintosi per varie e controverse vicende politiche a cavallo della grande guerra, rappresenta una di quelle uscite fuori dai canoni, fuori dai sentieri battuti.

Il Picco Ratti (2282 m) è la massima elevazione della cresta NNE del Pizzo d'Intermesoli, la cresta posta tra la Val Maone e la Conca del Sambuco.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo